Attrezzi da affilatura

Attrezzi da affilatura

Pietre ad acqua giapponesi

Quale pietra ad acqua mi conviene prendere ?
Quale pietra ad acqua mi conviene prendere ?

KING e SUN TIGER
Pietre ad acqua giapponesi: KING e SUN TIGER

Suehiro e Cerax
Pietre ad acqua giapponesi: SUEHIRO e CERAX

Shapton
Pietre ad acqua giapponesi: SHAPTON Ha-no-kuromaku

Naniwa
Pietre ad acqua giapponesi: NANIWA Super Stones

Naniwa
Pietre ad acqua giapponesi: NANIWA Chosera

Naniwa
Pietre ad acqua giapponesi: NANIWA Chosera round

IMANISHI Bester
Pietre ad acqua giapponesi: IMANISHI Bester

SIGMA Select II
Pietre ad acqua giapponesi: SIGMA Select II

JUUMA Cobalt Blue
Pietre ad acqua giapponesi: JUUMA Cobalt Blue

NANIWA Coarse Stones
Pietre ad acqua giapponesi: NANIWA Coarse Stones

Kombi-Schleifsteine, Kleine Schleifsteine, Sensenwetzsteine, Bildhauereisensteine
Pietre ad acqua giapponesi: Pietre combinate, pietre piccole, pietre per falci, pietre per sgorbie

Pietre ad acqua giapponesi: Natural Stones
Pietre ad acqua giapponesi: Natural Stones

Altre pietre da affilatura, altri attrezzi da affilatura, guide da affilatura, mole

Pietre Missarka, pietre ad acqua per falci
Pietre Missarka, pietre ad acqua per falci

ATOMA pietre diamantate
ATOMA pietre diamantate

EZE-LAP pietre diamantate
EZE-LAP pietre diamantate

Grinding Sticks
Grinding Sticks

Richard Kell Guide di affilatura, comparatore angolare
Richard Kell guide di affilatura, comparatore angolare

Honing Guides
Veritas guida di affilatura, Fritsche guida di affilatura, Grintec guida di affilatura

Supporto per pietra
Supporto per pietra

Stone Pond
Stone Pond

Drawknife Sharpener
Drawknife Sharpener

Flattening Stones, Silicon Carbide Powder
Pietre da rettifica, polvere di silicio

Piastra da lappatura
Piastra da lappatura

Mole Tormek, disco giapponese da affilatura
Mole Tormek, disco giapponese da affilatura

Tormek Replacement Parts
Tormek Replacement Parts

Grinder Tool Rest, Grinding Jig
Grinder Tool Rest, Grinding Jig

Consigli per l'utilizzo delle guide di affilatura di Richard Kell
Consigli per l'utilizzo delle guide di affilatura di Richard Kell

L'affilatura degli utensili è una parte fondamentale della lavorazione del legno. Non consideratelo un fastidio inevitabile !

Affilare a secco o bagnato ?

Non utilizzate mole a secco per l'affilatura dei vostri scalpelli o dei ferri pialla. Il surriscaldamento porterebbe alla perdita delle tempra e ridurrebbe la durata del filo. E' diffusissima la convinzione,errata, che basti staccare il ferro dalla molta tempestivamente ed immergerlo in acqua, prima che diventi blu. In realtà il fenomeno inizia già a temperature notevolmente inferiori. Questo processo non è in effetti controllabile. Ho sentito tante volte lamentele per la presunta cattiva qualità dell'acciaio, mentre la qualità dell'acciaio era buona e la colpa era dell'affilatura a secco. Le mole ad acqua che girano lentamente (da 90 a 120 giri/min) evitano il surriscaldamento. Affilano più lentamente delle mole a secco, per contro però garantiscono una giusta cura dell'utensile. Le migliore disponibili sul mercato sono basate su un sistema completo e sono prodotti dalla svedese TORMEK.

Con delle buone pietre, una guida da affilatura e un po' di esercizio potete ottenere dei risultati eccellenti. Affilando a mano tra l'altro imparerete anche a conoscere meglio i vostri attrezzi, senza essere vincolati da una macchina stazionaria. Inoltre una mola non vi serve a niente se volete molare il retro dei vostri ferri. Per fare ciò vi occorre una superficie piana, che la pietra tonda di una mola non vi può certo offrire. Sul fatto che sia meglio l'affilatura concava di una mola ad acqua o quella dritta di un'affilatura manuale le opinioni sono discordanti. L'affilatura curva facilita l'asportazione iniziale, ma l'angolo di incidenza che si determina indebolisce il taglio ed espone più facilmente a strappi. Questo risulta particolarmente percepibile nei ferri giapponesi laminati e particolarmente duri. In Giappone è impensabile fare un filo concavo a un ferro pialla. Le indicazioni offerte dai produttori tedeschi ULMIA e E.C.E. sono nettamente contrari all'affilatura concava. Se optate una affilatura con filo diritto siete decisamente in buona compagnia!

Pietre ad acqua o a olio?

Molte pietre risultano efficaci sia con ancua che con olio. Se cominciate a usare una pietra ad olio, non potrete più passare all'acqua. Inoltre l'olio minerale che si utilizza non è propriamente salutare per la pelle, perciò io preferisco le pietre ad acqua. Grazie alla loro eccellente qualità, le pietre ad acqua giapponesi si stanno affermando sempre più.

Le pietre ad acqua giapponesi morbide possono essere utilizzate solo con acqua.Consentono un'affilatura efficace visto che grazie al legame lasco delle particelle abrasive se ne rendono continuamente disponibili di nuove. E' più che sufficiente lasciarle immerse da cinque a dieci minuti prima dell'utilizzo. Non altrettanto consigliabile lasciarle sempre a mollo perchè si creare una patina untuosa sulla superficie.

Per contro queste pietre diventano incavate più in fretta e devono essere frequentemente rettificate. Si può fare in fretta con questo sistema: vi serve una carta vetrata resistente all'acqua di grana 80 o simile, una superficie piana come fondo, idealmente un pezzo di vetro e - se volete fare ancora più in fretta - una confezione di polvere di silicio di grana 50. Una spruzzata d'acqua sul vetro perchè la carta si fissi, un altro po' d'acqua e un cucchiaino di polvere di silicio sulla carta, muovere con leggera pressione - e nel giro di pochi minuti la pietra sarà come nuova.

Se volete poi evitare il frequente lavoro di rettifica, esistono in alternativa anche le pietre al diamante nelle grane da 180 a 1500. Quantomeno nelle grane più grosse (180) le pietre al diamante sono più efficaci di quelle convenzionali. In abbinamento a una guida di affilatura potrete rimuovere le sbecature dai vostri scalpelli in modo rapido e semplice.

Come dotazione iniziale è consigliabile prevedere una pietra da sgrosso grana 800-1200, una da finitura grana 4000 - 6000 e una guida da affilatura. Come completamentp una pietra da rettifica diamantata da 180 o normale da 220-300. Se con la guida si vogliono affilare anche ferri pialla ,la pietra dovrà essere alcuni millimetri più larga del ferro più largo. Pietre da sgrosso e da finitura sono disponibili anche in versione combinata.

È risaputo che molti acciai, e in particolare i coltelli d'acciaio sono molto difficili da affilare. Anche le pietre giapponesi in questo caso toccano il loro limite. Quello che invece è positivo è che dopo aver fatto il loro lavoro, torneranno pulite in fretta. Se avete dei coltelli o degli scalpelli di questo genere, date un'occhiata alle pietre artificiali di Missarka.

 
Dieter Schmid - Utensili professionali
logo
www.utensiliprofessionali.com
Lei è qui:   Pagina iniziale   →   Attrezzi da affilatura
IVA inclusa consegna extra  |  99% in deposito  |  Carello  |  Ordine veloce  |  Contattaci  |  Guida  |  Deutsch  |  English
all'insù  |  IVA inclusa consegna extra  |  Editore  |  Diritto di recesso  | Condizioni di vendita  |  Privacy  |  Gestione responsabile delle batterie